Tre donne tra i volontari cinofili della Scuola di Trento

Ci sono anche tre donne tra gli 11 volontari della Scuola Provinciale Cani da ricerca e catastrofe che hanno prestato la loro opera di soccorso nel terremoto in Abruzzo. Due di loro anzi, Laura Castelli con Rufus e Germana Ferrari con Atzilla, sono state le prime unità cinofile della Scuola di Trento a conseguire l’abilitazione nazionale per l’intervento in caso di catastrofe. È importante parlare di loro e della loro esperienza perché anche nel volontariato esiste una specificità femminile nel modo di vivere gli eventi e le emozioni, nelle paure, nelle gioie, nelle aspettative, nelle priorità e, perché no, anche nelle difficoltà che si devono affrontare e superare in quanto donne. E non parlo ovviamente dei comprensibili disagi, scontati e accettati in partenza, del dover dividere gli spazi, dai tendoni ai servizi, con tutti gli altri. Questo anzi rappresenta se possibile uno dei momenti più alti di condivisione delle difficoltà con le vittime della calamità. Parlo piuttosto di un modo diverso di porsi rispetto al dolore, di un pudore maggiore e più delicato nel rapportarsi all’intimità violata delle vittime come individui e come famiglie e della consapevolezza di dover trovare un equilibrio necessario tra l’empatia e la voglia di essere vicino a chi soffre e la propria missione di cinofili che esige in quei momenti di privilegiare l’azione rispetto alla riflessione, i bisogni concreti e immediati rispetto a un dolore e a delle emozioni vissuti così intensamente da rischiare di bloccarti, di toglierti sicurezza e certezze in quello che sai fare e che sei andata lì per fare.
Germana Ferrara - scuola di trento
Germana Ferrari fa parte della Scuola di Trento fin dalla sua fondazione, attualmente ricopre il ruolo di istruttore e Atzilla è il suo quarto cane da soccorso. Ha partecipato a quasi tutti gli interventi internazionali per terremoti e calamità nei quali la Scuola di Trento è stata presente: da Città del Messico e Stava nel 1985, all’Iran nel 1990, al Cairo nel 1992, all’Algeria nel 2003, con responsabilità di coordinamento al Cairo e in Algeria. È l’unica del gruppo partito per l’Abruzzo ad avere alle spalle delle preziose esperienze di intervento sul campo in caso di calamità di queste dimensioni, l’unica che sapeva cosa aspettarsi sia dal punto di vista organizzativo sia, soprattutto, dal punto di vista emotivo e psicologico. Ogni intervento comunque è unico per le coordinate geografiche e umane nelle quali si opera e forse anche per il momento storico in cui avviene. Le caratteristiche più salienti che hanno reso quello in Abruzzo diverso dai precedenti sono, a suo parere, la possibilità di comunicare agevolmente nella propria lingua con le popolazioni colpite, con un contatto umano più facile, intenso e coinvolgente, la difficoltà di confronto e coesione con il gruppo delle unità cinofile della Scuola per le partenze scaglionate, gli interventi in aree diverse e abbastanza distanti tra di loro e l’impossibilità di trovare dei momenti, nella concitazione del lavoro, per confrontarsi e pianificare e, infine, l’invadenza mediatica che ha spesso rischiato di spostare l’attenzione sul racconto degli avvenimenti rispetto al loro svolgersi e alla concentrazione necessaria per agire.
Laura Castelli - scuola di trento
Laura Castelli è socia della Scuola dal 2002. Rufus, un vivace lagotto, è il suo primo cane da soccorso e con lui ha conosciuto tutta la gamma dell’impegno, delle ansie e delle gioie di un’unità cinofila, partecipando nel 2005 anche ad un progetto di pet therapy della Scuola con la Casa di Soggiorno per anziani di Rovereto. Nel dicembre 2007 ha conseguito con Rufus l’operatività nazionale E.N.C.I. per la ricerca in macerie e l’intervento in Abruzzo rappresenta per lei anche un’importante verifica sul campo di tutto il lavoro e di tutto l’impegno profusi in questi anni. Le emozioni, i sentimenti e le riflessioni che un’esperienza così forte le hanno suscitato sono raccontati da lei in prima persona nella lettera-testimonianza pubblicata in questo sito, lettera che permette anche a noi, senza bisogno di aggiungere nulla, di condividere l’intensità di quei momenti vissuti da volontaria ma con la speciale sensibilità di una donna.
Patrizia Mirabassi - scuola di trento
Patrizia Mirabassi è entrata in contatto con la Scuola attraverso il corso di avvicinamento del 2005, è socia dal 2006 e operativa dal 2008. Il suo cane Les, un labrador nero dall’energia indomabile, è la sua croce e la sua delizia, sicuramente più delizia da quando, maturando, ha permesso di canalizzare e imbrigliare la sua forza e la sua irruenza nel lavoro che svolge con determinazione e indaffarata allegria. La dolcezza e il senso dell’umorismo di Patrizia, Patti per gli amici, sono state sicuramente messe a dura prova dall’esperienza dell’intervento ,anche perché delle tre lei è quella che vantava esperienze più brevi come unità cinofila. La chiamata e la partenza per l’Abruzzo sono state affrontate con molto coraggio e generosità ma anche con tanti interrogativi: saremo all’altezza io e Les? Riusciremo a dare un contributo? Cosa troveremo laggiù che nessun addestramento può averci preparato ad affrontare? Paure che probabilmente erano condivise anche da altri, timore di inadeguatezza che può aver spinto qualcuno a rinunciare alla partenza, ma che non hanno fermato Patti e Les e non sono riuscite a scalfire quella speciale combinazione di umiltà, coraggio e disponibilità che rende questa unità cinofila un riferimento umanamente importante in un intervento drammatico come quello affrontato.

Ecco, queste sono le tre donne che hanno dato il loro contributo in Abruzzo, ognuna con le proprie caratteristiche, capacità, esperienze e sensibilità, volontarie cinofile con una marcia in più, uno stimolo per le altre donne della Scuola che, come me, stanno ancora lavorando per raggiungere l’operatività.
Maria Serena Tait

Contatti

Cellulare 339.6392834
Telefono 0464.436688

Fax 0464.436648

Piazza Podestà, 10
38068 - ROVERETO (TN)

Sistema di protezione civile trentino

Oltre alla Scuola provinciale Cani da Ricerca e Catastrofe ONLUS fanno parte del sistema di protezione civile anche...

Corpi dei vigili del fuoco volontari
Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico
Psicologi per i popoli
Protezione Civile A.N.A. Trento (Nu.Vol.A.)
Croce rossa italiana

La scuola è convenzionata con

La Sportiva ABBIGLIAMENTO PERSONALIZZATO
RICAMI - STAMPE
www.ssito.it
Clinica Veterinaria Zoolife Clinica Veterinaria Zoolife
Direttore Sanitario Dott. R. Guadagnini
Tel. 0461 600521 - Cell. 345 8103753